mente-concentrazione

5 modi per concentrarsi e ottenere il massimo dalle proprie potenzialità e talenti

concentrazione

“Se mi chiedessero qual è la qualità più importante per uno scrittore dopo il talento, direi senza esitazione la capacità di concentrazione. La facoltà intellettuale di riversare tutto il talento di cui siamo dotati, intensificandolo, su un unico obiettivo. Chi non è capace di fare questo non riuscirà a portare a compimento nulla di buono. Invece usando in maniera efficace l’energia mentale, in una certa misura si compensa un talento carente… Dopo la capacità di concentrazione, viene la perseveranza” Haruki Murakami

 

Dare il meglio di sé, governare le proprie scelte, superarsi, volere di più o voler essere felici sono obiettivi fondamentali. I nostri sogni/progetti, rappresentano la nostra energia inesauribile, rappresentano le nostre speranze e la motivazione all’autorealizzazione.

Qualsiasi attività che richieda la nostra attenzione, studiare, lavorare, progettare o inseguire obiettivi sfidanti: se non impariamo ad esercitare e a migliorare la nostra capacità di concentrazione, difficilmente raggiungeremo i nostri obiettivi e non riusciremo ad ottenere il massimo delle proprie potenzialità. Le distrazioni per chi per esempio lavora a casa, possono essere molteplici, siamo noi a stabilire i ritmi, il tempo da dedicare, siamo soli e dobbiamo governare le nostre giornate lavorative, stabilendo le priorità e i compiti che richiedono il maggiore impegno ed energia.

Vediamo quindi cosa possiamo fare per concentrarci meglio, su ciò che è importante per Noi, ORA.

1 – Scegliere il posto o lo spazio più adatto per Noiper lavorare o studiare senza ansia o stress. Possibilmente scegli uno spazio in armonia con te. Se invece non hai la possibilità di avere uno spazio tutto tuo, esistono postazioni all’interno di spazi condivisi come il Coworking e pagare solo per il periodo in cui ti serve una postazione attrezzata, in cui lavorano anche altre persone, che oltre alla condivisione fisica degli spazi, è anche un modo innovativo di lavorare, attivare processi creativi e network di talenti in azione.

2 – Elimina ogni fonte di distrazione: portare l’attenzione verso l’oggetto da selezionare fra le varie fonti di informazione, significa preferire certi stimoli rispetto ad altri. L’attenzione precede la concentrazione, permette di selezionare le informazioni e focalizzare la concentrazione e le tue energie mentali.

L’attenzione è l’insieme dei meccanismi che ci consentono di selezionare gli stimoli utili e/o interessanti e di ignorare tutti gli altri che pure sono presenti nel contesto; questo processo viene anche definito ”attenzione selettiva”, in quanto consiste essenzialmente in un’attività di selezione fra gli stimoli da cui generalmente siamo bombardati, quindi eliminare ogni fonte di distrazione: social network non dovranno costituire motivo di distrazione! 😉

focalizza

3 – Concentrati verso un unico obiettivo, chiaro e sfidante“Avere un obiettivo chiaro è il principale catalizzatore dell’attenzione” (Stanchieri L.,170). La concentrazione permette di indirizzare il talento verso un unico obiettivo sostenuto nel tempo e di canalizzare la nostra energia mentale verso quello che è importante per noi.

Quindi, concentrati su ogni singolo passo che vuoi fare oggi, ma allo stesso tempo cerca sempre di avere una visione di assieme dei compiti che vuoi portare a termine. Se il compito è troppo alto o la sfida è troppo complessa, può crearci ansia, perché deprime la nostra motivazione. Al contrario se la sfida è troppo facile, può diventare noiosa e ripetitiva.
Dipende dal nostro livello di allenamento. Il livello si incrementa, aumentando le nostre abilità in base all’impegno. Quante ore riesci a concentrarti al giorno? Qual è la tua soglia normale di concentrazione nello studio o nel lavoro o nello sport? E poi piano piano incrementi, in modo graduale…il tuo obiettivo o il numero di ore nello sport, nel lavoro o il numero di pagine, se studi.

4 – PerseveranzaDopo la capacità di concentrazione, viene la perseveranza, una delle 24 potenzialità, che permette la continuazione consapevole e prolungata di un’azione progettuale rivolta ad uno scopo, nonostante ostacoli e difficoltà che si incontrano nel realizzarla. Per esempio, supponiamo che uno riesca a concentrarsi 4 o 5 ore al giorno nell’attività desiderata; se dopo una settimana però si stanca, non potrà mai creare o perseguire uno scopo a lungo termine.

5 – Allenamento ogni giorno, in modo gradualeLe nostre capacità, potenzialità (perseveranza) si allenano direttamente nel contesto, ogni giorno in modo graduale, grazie all’esperienza. Entrambe le capacità di concentrazione e di perseveranza si possono acquisire con l’allenamento costante, in questo modo si rafforza la nostra volontà ed è nell’esperienza che la nostra motivazione si autoalimenta.

Quindi trova il tuo modo creativo, che sia in linea con te, in armonia con i tuoi ritmi, il tuo tempo, partendo da una soglia normale di concentrazione e attenzione e poi piano piano incrementi.

mente-concentrazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Buon allenamento e concentrazione.
Se hai piacere di condividere e dire cosa pensi, lascia un commento

Monica

Fonte: L. Stanchieri, Come vincere lo stress sul lavoro e imparare ad automotivarti, Newton Compton Editore, Roma 2015.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *